EGY C.

EGY C.

EGY C.

LA METAMORFOSI DEL TESSUTO

EGY C., da Sarno, sua città d’origine, si trasferisce a Milano, dove comincia il suo cammino nelmondo della moda.Si diploma in Fashion Design all’Istituto Marangoni e successivamente matura svariate collaborazioni nel fashion e nel graphic design presso diversi uffici stile milanesi, per i quali coordina collezioni di abbigliamento donna, uomo, bambino, e accessori.Il 2008 è per Egy un anno ricco di soddisfazioni: lavora presso l’ufficio stile Giorgio Sogari per la collezione Patrizia Pepe, è una delle finaliste del concorso Fashion Incubator, indetto dalla Camera Nazionale della Moda di Milano, infine, diventa creatrice di una propria linea di moda contemporanea, in collaborazione con la Rossoporpora Events di Roma.Alla ricerca di continue metamorfosi, le creazioni di Egy destrutturano il concetto di normalità e si caricano di volta in volta di significati metaforici, che arrivano a toccare profondamente temi psico-sociali di grande attualità, dalla lotta contro la pedofilia alla rettificazione sessuale.

La donna di Egy sa osare, è una circense che ama esibirsi ovunque ed essere anticonvenzionale, fino ad apparire, talvolta, ridicola agli occhi di tutti. Può sembrare introversa, ma non per questo è asociale, è solo infastidita e impaurita dalle costrizioni della società apparentemente libera in cui vive e nella quale, però, cerca sempre la massima espressione di sé.

Sito web:   http://egycdesigner.altervista.org/index…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: